DIVENTA TE STESSA

ANNAMARIA CARBONARO

COME DIVENTARE STRONZA PER ESSERE FELICE

Ebbene sì: questa è la soluzione che non ti aspetti. Come diventare stronza per essere felice. Ma non c’è niente di rancoroso in questo metodo; qui il punto non è “vendicarti” di qualcuno che ti ha fatto stare male. È sentirsi liberi da quelle persone e da quelle pressioni che ti fanno credere di non meritare niente.

foto in bianco e nero. primo piano di donna che fa una linguaccia. ha i capelli scombinati che scendono sul viso. indossa una maglia nera. come diventare stronza per essere felice non te lo spiega nessuno ma si può

L’ILLUSIONE DELLA BRAVA RAGAZZA E DEL LIETO FINE

Diciamo la verità: nessuno ti mai detto che diventare una stronza ti avrebbe reso felice. Nè, tantomeno, che pensare a te stessa dovrebbe essere una priorità assoluta. Siamo cresciute scambiando il rispetto e la buona educazione con il dover dimostrare, sempre e a tutti, di essere una brava ragazza. Che poi, crescendo, sarebbe diventata una brava donna, una brava moglie, una brava madre…una brava insomma.

Il punto è: brava a fare cosa? E brava rispetto a chi? Qui nasce il primo limite alla tua libertà; perchè i limiti che distinguono una brava ragazza da una cattiva te li ha insegnati la tua famiglia, la società in cui sei cresciuta, quello che hai ascoltato intorno a te. In questo racconto le donne di “sani e morali principi” si sono sempre distinte, hanno ottenuto approvazione e riconoscimento e si sono guadagnate un lieto fine. Ma a che prezzo? Il prezzo di non sapere più come essere felice da sola.

IL DIRITTO DI PRENDERTI QUELLO CHE VUOI

È uno dei diritti che più amo nella teoria dell’assertività: affermare i propri bisogni, i propri desideri, valori ed opinioni senza paura. Sembra ovvio, vero? Eppure, se ci pensi bene, quante volte ti sei limitata nel farlo? Quante volte hai pensato prima a come saresti sembrata agli occhi di chi ti ha sempre visto in un certo modo? O hai avuto paura di ferire qualcuno? Così hai preferito limitarti, fare compromessi.

Rinunciare a te stessa: perché di questo stiamo parlando, di una rinuncia alla propria identità. Ogni desiderio non espresso ti fa perdere un pezzetto di te. Lo so qual è il primo pensiero che ti sta venendo in mente: mica esisto solo io! Non posso anteporre sempre me stessa a tutti. Sarai una brutta persona egoista. E invece no. Puoi essere una bellissima persona egoista: puoi imparare come una stronza per essere felice nel rispetto del contesto e delle persone che ha accanto.

donna che salta di fronte alla saracinesca di un garage. indossa jeans neri strappati, sneakers nere, una t-shirt con stampa militare e giacca jeans. sorride con le braccia dietro la schiena. come diventare una stronza per essere felice può cambiare la tua vita

COME SI FA DIVENTARE STRONZA IN MODO SANO?

Perchè chiaramente il tuo interesse non è quello di ferire nessuno; e se lo fosse saresti nel punto più lontano che esiste dalla felicità. Perchè la felicità è un insieme di memorie e di emozioni per te positive; qualcosa che tu riconosci come unico. E se per raggiungerlo devi sprecare le tue energie nella vendetta, lascia perdere l’idea delle belle memorie. Quindi, il tuo essere stronza deve coincidere con il riconoscimento dei tuoi obiettivi e bisogni personali: quelli che ti fanno felice.

La prima domanda che voglio farti è proprio se li sai riconoscere. Come si fa? Chieditelo e ascolta la tua risposta. Cosa farebbe felice solo te? Di cosa hai bisogno, tu, per stare bene? Non ci devono essere “se” o “ma” e non ci devono essere altre persone. Qui abbiamo già la prima espressione del tuo sano egoismo, quella che fa più paura. Insomma, ammettere che possiamo farci felici senza menzionare figli, compagni, cani o altro non è da tutti.

Eppure questo è il modo migliore per imparare ad essere più serena anche con chi ti sta attorno: se sai esprimere di cosa hai bisogno e sai come soddisfarlo, non dipenderai più emotivamente da nessuno. Nè rinfaccerai a nessuno di non saperlo fare. Vedi già come l’altra faccia della medaglia dell’imparare a diventare stronza sia meraviglioso?

DIVENTARE STRONZA PUÓ FARE AL CASO TUO?

Anche in questo caso c’è da chiedersi se questo percorso fa per te. Perchè come in ogni cosa, tu hai e devi mantenere il poter di scelta, che resta l’unica via per sentirsi liberi davvero. Sono convinta che non esista un bene assoluto per tutti, e che l’unica missione che abbiamo nella vita sia trovare il nostro, personalissimo, modo di essere felici. Che, tra l’altro può cambiare, tantissime volte nella vita.

Diventare stronza per essere felice può fare al caso tuo se:

  • Ti senti soffocare, ogni giorno, dalle richieste di tutti.
  • Ti senti in dovere di soddisfare al meglio quelle richieste, ma sei stanca di farlo.
  • Vorresti sentirti libera di dire no senza avvertire il magone ogni volta che ci provi
  • Vorresti sentirti libera di provare e sbagliare e ricominciare senza passare dalla Santa Inquisizione.
  • Sei stanca di porgere l’altra guancia se poi arrivano solo schiaffoni.
  • Sei stanca di essere la brava ragazza da cui ci si aspetta solo azioni misurate, comprensive e accomodanti.
  • Hai voglia di riprendere in mano la tua vita e spaccare tutto.
primo piano di ragazza tra le corse di una gioco per bambini. indossa occhiali a forma di cuore, jihadisti lunghi capelli sciolti. posa come se fosse strozzata da una corda e ha la lingua di fuori in segno di disgusto. diventare stronza per essere felice è possibile

LE PROVE GENERALI: QUELLO CHE NON FARESTI O DIRESTI MAI

Quando ero una brava ragazza (lo ero tantissimo) sapevo esattamente cosa dire, come dirlo e quando dirlo affinché le persone attorno a me mi amassero. O per risolvere qualsiasi problema (degli altri) o aggiunstare “situazioni” che qualcun’altro aveva distrutto. Era un continuo “ci penso io” insieme ad un incessante “fallo tu che sei brava in queste cose”. Il problema è che, ad un certo punto, non distinguevo più cosa ci fosse nel calderone delle “cose”: erano le cose di tutti! Non era più una questione di talenti ma di sopravvivenza. Perchè, se fino a quel momento mi ero garantita rispetto e tranquillità comportandomi così, l’asticella delle aspettative era altissima.

TI RACCONTO UN SEGRETO

Ti faccio un piccolo spoiler sulla mi avita e sui miei corsi: la parte più dolorosa è rendersi conto che il giudice più severo sei proprio tu. Hai alzato tu l’asticella. E ora ti guardi attorno, sei dentro uno stadio in cui c’è una competizione mondiale, tutti guardano se anche questa volta il tuo salto sarà da 10. La pressione è tale che lo fai senza già neanche pensare se è quello di cui hai bisogno. Perchè se ti fermassi un attimo manderesti tutti via, tutti a quel paese. Già ti vedo a dire “ma risolvitela tu ‘sta cosa e impara a vivere una volta tanto”. Sì, ti vedo. E se sei arrivata fino a qui nella lettura significa solo una cosa: vuoi imparare come diventare stronza per essere felice.

Quindi passeremo ad un piccolo esercizio pratico; non amo fare sermoni intellettuali. Amo dare ad ogni donna che mi segue la possibilità di avere un punto di vita diverso e di metterlo in pratica. Perchè a scrivere e leggere siamo tutti, più o meno, bravi: ma a fare non ce la sentiamo. Fare significa rendere reale e a quel punto non puoi più trovare scuse, rimandare, giustificarti. Sarà tutto lì davanti ai tuoi occhi. Per questo le chiamo “prove generali”: le farai qui con me, magari scrivendole su un foglio, ascolterai come ti senti all’idea che accada e, in base a quello, deciderai se andare avanti o no. Pronta?

FACCIAMO CHE STRONZA GIÁ LO SEI

Immaginare per bene è un grande esercizio; i bambini lo sanno quando giocano. “Facciamo che” ti permette di sperimentare senza il pericolo di prendere una porta in faccia! Nei miei corsi DIVENTA TE STESSA ho deciso di introdurre degli esercizi mirati settimanali che allenano il tuo mindset mentale all’azione. E oggi voglio proportene uno.

Immagina la situazione della tua vita in cui ti senti più impotente, quella difronte alla quale vorresti fare qualcosa di diverso ma ti ritrovi ad ubbidire sempre; non è importante quale sia l’elemento attivante, ma che lo senta fastidioso dentro di te. Questo ti aiuterà a distinguerlo dai contesti in cui aiutare o renderti disponibile è davvero una fonte di gioia: ricorda, quello che senti è sempre più vero di quello che pensi razionalmente. Ti do un altro aiuto: se l’azione è preceduta dal “devo” sei sulla cattiva strada, se puoi usare il verbo “voglio” stai andando verso te stessa.Adesso scrivi (è sempre la cosa migliore in un esercizio) cosa rispondi o come ti comporti di solito.

Facciamo un esempio: quella tua amica ti chiama in qualsiasi momento della giornata per raccontarti di tutte le disgrazie della sua giornata, anche la sera tardi quando sei stanchissima. Di solito la tua bontà e il senso di colpa ti portano a rispondere sempre, ad ascoltare, a riempirti delle sue emozioni negative senza, tra l’altro, poter fare niente perchè tanto lei non vuole consigli vuole solo vomitarti addosso le emozioni che non sa gestire. E tu alla fine della chiamata sei svuotata e sfinita e arrabbiata con te stessa perchè glielo permetti sempre.

PASSIAMO ALL’AZIONE

Adesso Facciamo che diventi un po’ stronza…cosa le vorresti davvero dire? Senza offenderla né aggredirla ( non farebbe bene nemmeno a te), ma dichiarando a lei e prima di tutto a te stessa, che non vuoi. Magari una frase semplice, ma univoca, tipo: guarda mi dispiace ma adesso non posso ascoltarti, sono molto impegnata e non posso dedicarti attenzione. Ti richiamo in questi giorni.

SBAM. Hai detto no, sei stata indipendente dal ricatto e ti sei salvaguardata. In parole povere: ti sei fatta felice, hai scelto il tuo bene, la tua felicità. Poi rileggi, con calma e ascolta come ti senti, immagina come ti sentiresti se riuscissi a dirlo davvero. Forse ti senti poco “gentile e disponibile” ma, sono sicura, dentro di te c’è un vago senso di potere e coraggio che si sta facendo strada: tienilo stretto e descrivilo, se puoi. È proprio quel sano egoismo che ti salva, è imparare come diventare stronza per essere felice.

Puoi ripetere l’esercizio per tutte le persone o situazioni che vuoi e, quando ti senti pronta, sperimentarlo nella realtà. Se ti è piaciuto, se senti che qualcosa ha risuonato dentro di te non fermarti! Scrivimi nei commenti com’è andata e sarò felice di aiutarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

CIAO, IO SONO ANNAMARIA

Se vuoi scoprire di piu....

I MIEI ULTIMI ARTICOLI

prenota una consulenza

SOCIAL MEDIA:

ANNAMARIA CARBONARO

COOKIE POLICY

PRIVACY POLICY

Copyright 2021. All rights reserved.
Site by SCUOLA ITALIANA INFLUENCER